• 0781 23692
  • asproni.iscola@upz.it

Via delle Carceri – Archivio Storico

Via delle Carceri – Archivio Storico

lat. 39,312610 – long. 8,533113

Situato nella Via delle Carceri, l’Archivio Storico Comunale di Iglesias è stato riconosciuto nel 1979 dal Ministero dei Beni culturali “di notevole importanza storica” per la ricchezza qualitativa dei documenti in esso conservati. È soggetto alla vigilanza della Soprintendenza Archivistica Regionale. L’edificio che lo ospita era un tempo adibito a carcere mandamentale ed esisteva probabilmente dalla fine del ‘700.

IMG_4860

Nell’archivio è presente un importante collezione che fu donata nel 1969 al Comune di Iglesias dalla Signora Maria Pistis, vedova di Angelo Corsi e figlia di Salvatore Pistis; a quest’ultimo, nominato nel 1914 da Vittorio Emanuele III regio ispettore onorario per i monumenti, gli scavi ed oggetti di antichità e d’arte del circondario di Iglesias, si deve la costituzione dell’importante raccolta. Custodisce anche diversi documenti, tra cui il celebre Breve di Villa di Chiesa, antico codice medievale di leggi risalente al periodo pisano e rivisto nel periodo catalano-aragonese, nel 1327.

E’ importante visitarlo perché sono presenti delle lucerne invetriate da Monte Agruxiau e da Monteponi documentano l’attività estrattiva nelle “fosse” di queste località minerarie nel periodo a cavallo tra il XIII e il XIV secolo.

 

Located in Via delle Carceri, the Historical Archive of the City Iglesias it was recognized in 1979 by the Ministry of Culture of remarkable “historical importance” for the qualitative wealth of documents stored in it. It is subject to supervision by the Superintendency Regional Archives. The building that houses it was once used as a district prison and probably existed since the end of ‘700.

Archive is an important collection which was donated in 1969 to the City of Iglesias by Mrs. Maria Pistis, widow of Angelo Corsi and daughter of Salvatore Pistis; the latter, appointed in 1914 by Vittorio Emanuele III Royal honorary inspector for the monuments, the antiquities and art from the Iglesias district excavations and objects, it must set up the important collection. It also holds several documents, including the famous Brief of Villa of Church, a medieval code of laws dating from the Pisan period and revised in Catalan-Aragonese period, in 1327.

It ‘worth visiting because there are of glazed oil lamps from Monte Agruxiau and Monteponi documenting mining activities in the “pits” of these mining locations in the period between the thirteenth and fourteenth century.